La primavera è iniziata con una serie di festività e ponti uno di fila all’altro. Dopo Pasqua e 25 aprile arriva il 1 maggio. Questa volta nessun ponte o weekend lungo ma una semplice domenica per festeggiare la festa dei lavoratori. Magra consolazione ma possiamo comunque divertirci con le tante idee in giro per le va Marche.

Ritorna dopo due anni di assenza la festa presso il lungomare di porto Sant’Elpidio. 7 km di eventi, giochi per bambini, musica, streed food e molto altri ancora vi aspettano e, per gli affezionati della bici, ci saranno anche due punti dove poterla affittare. Cliccate qui per visualizzare il programma completo della festa.

A Vallefoglia, in provincia di Pesaro e Urbino, ultima settimana per raccogliere i tulipani nel coloratissimo giardino di Carlo e Gloria. Trovate orari e info sul sito https://www.ilgiardinodeicolorimarche.it/.

A Saltara invece torna la “primavera scientifica”. Ci sarà un’apertura no-stop del museo del Bali dalle 10:30 alle 19:30 ,si potranno organizzare pic-nic nel parco esterno al Museo, e sarà possibile cimentarsi in enigmi e rompicapi, giochi scientifici per grandi e piccini, osservare il Sole al telescopio ed assistere a spettacoli al planetario (ogni 30 minuti). Prenotazione obbligatoria da questo link:  https://www.museodelbali.it/biglietti . Io ci sono stata il 25 aprile e mi è piaciuto molto, se volete sbirciare le cose che ho visto leggete pure il mio post da questo link .

A Pesaro presso il l‘azienda Agricola Vivai Pascucci troverete la Gran Festa dell’Aia. Tanti laboratori e attività per i bambini, postazioni barbecue e cestini da pic nic prenotabili per una giornata a contatto con la natura e gli animali!

A Recanati avrete la possibilità di fare colazione con le bontà del microbiscottificio Frolla per poi effettuare passeggiate letterarie nel Regno del Maz e rimanere a pranzo gustando i buonissimi cestini da Frolla. Più informazioni su http://www.ilregnodelmaz.com.

A Cingoli viene organizzata la Prima edizione del “Fiume incantato di San Vittore”. ll fantastico popolo degli Gnombu’ fa da cornice: abitazioni sugli alberi, amici del bosco, fate e altri simpatici personaggi allietano i percorsi, generando una continua emozione e senso di gioiaLa giornata sarà allietata da spettacoli itineranti con artisti che rievocheranno il mondo delle fiabe. Nel pomeriggio si potrà visitare la dimora storica presente ai margini del bambuseto: la Badia di San Vittore!

Scegliete dove andare, sperando sempre che il bel tempo ci faccia compagnia!

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *