Se ogni sera, quando torni a casa, ti abbraccia, ti fa sentire bene e ti aiuta a dimenticare la giornataccia, allora è il divano giusto. (Vladinho77, Twitter)

Il divano: l’oggetto di arredamento più importante nella casa, perché non solo deve arredare la zona living, ma deve accompagnarci nelle lunghe serate invernali mentre guardiamo le ultime puntate della nostra serie TV preferita o mentre alle 3 di mattina allattiamo nostro figlio per l’ennesima volta. Per questi motivi deve essere principalmente comodo, pratico da pulire e resistente.

Se dovete acquistare un divano non buttatevi a capofitto sulla prima offerta che trovate ma valutate molti fattori prima di effettuare l’acquisto.

Per prima cosa scegliete bene i materiali di cui sarà composto il vostro divano. Prediligete il made in Italy e fatevi consigliare sul rivestimento. I tanti tipi di rivestimenti disponibili per i divani hanno peculiari caratteristiche che li rendono più o meno confortevoli e soprattutto più o meno resistenti a macchie ed usura.

Ampia scelta risiede nella vastità dei tessuti da rivestimento: dalla pelle alle varie stoffe fino alle fibre sintetiche e ai tessuti naturali come il cotone, la seta, il lino e la lana. Il divano in pelle, oltre ad essere molto resistente e lavabile, invecchia meglio e resta gradevole nel tempo, ma può essere scomodo d’estate. Oltre alla piacevole sensazione che offre al tatto, la pelle rende più elegante il divano. In alternativa si può scegliere un rivestimento in similpelle che restituisce sensazioni simili ma è più economico e meno resistente.

I rivestimenti in tessuto hanno il vantaggio di essere molto pratici perché più facili da pulire soprattutto nelle versioni sfoderabili. I tessuti possono essere in fibre naturali o in fibre sintetiche, entrambi si possono scegliere in infinite varianti di tipo, colore e fantasia. In genere i rivestimenti in fibra sintetica sono più resistenti e facili da lavare, ma poco traspiranti.

Per ovviare a tale problema si utilizza un particolare tessuto di fibre sintetiche: la microfibra. Traspirante, gradevole al tatto, lavabile, impermeabile, ma soprattutto confortevole in estate perché fresco, accogliente in inverno perché caldo, per questo motivo consigliatissimo.

Anche la scelta dei tessuti e dei materiali del divano va fatta in funzione delle proprie preferenze e dell’uso che si farà del divano.

Poi importante è il tipo di seduta, che va valutata in base alla grandezza dell’ambiente soggiorno che ospiterà il divano, poiché le dimensioni del divano dovranno essere proporzionate a quelle della stanza, in modo da non apparire inadeguato e di ostacolare il passaggio delle persone. Se avete poco spazio a disposizione è opportuno scegliere un divano a due posti o in alternativa due poltrone. Per far fronte alle esigenze di spazio in ambienti piccoli il mio consiglio in più è quello di optare per un divano con contenitore, in modo da “salvare spazio” dove poter riporre piccoli oggetti.

Solitamente le misure standard di un divano due posti sono: larghezza da 150 a 185 cm ed profondità di circa 90 cm. Mentre il divano tre posti è largo almeno 200 cm.

Se invece lo spazio a vostra disposizione è ampio scegliete un divano più grande, nelle varianti che preferite: divano con penisola o senza, divano ad angolo, etc.

In un’ open space di grosse dimensioni il divano può fungere da elemento divisorio tra la zona relax-conversazione e la zona pranzo. In questo caso dovrete posizionarlo al centro della stanza, con lo schienale rivolto verso il tavolo da pranzo.

Per capire quanto spazio destinare al vostro divano è importante anche valutare se si vogliono includere nella zona divano un tavolino, una poltrona o altri elementi di arredo. In caso di risposta positiva, lo spazio destinato al divano si ridurrà.

Indipendentemente dallo spazio a disposizione cercate di scegliete un divano le cui dimensioni consentano di lasciare gli spazi necessari per muoversi senza difficoltà.

Ultima cosa, ma non  per questo meno importante, è il prezzo. Anche qui bisogna trovare un giusto compromesso tra qualità e risparmio. Navigando in rete si possono trovare molte offerte e aziende che effettuano vendita on line. Io mi sono inbattuta nel sito www.divanoso.it

Azienda made in Italy che propone i Divani Letto esclusivamente online, per consentire ai propri Clienti di saltare la filiera distributiva degli intermediari ed acquistare il Made in Italy di qualità con un risparmio fino al 70% rispetto al prezzo del mercato retail. Ogni divano letto viene realizzato a mano assemblando i migliori prodotti provenienti da ogni parte d’Italia. I Materassi, le reti elettrosaldate ed i tessuti ad esempio, sono soluzioni all’avanguardia realizzate da Fornitori italiani di primo livello.

Realizzano moltissimi modelli disponibili o realizzabili: divano letto matrimoniale, divano letto angolare, divano letto 2 posti, divano letto 3 posti, divano letto singolo, divano letto una piazza e mezza, divano letto estraibile, divano letto design, divano letto con materasso alto, divano letto con chaise longue. Io mi sono già innamorata del divano Puccini con chaise longue.

Divanoso produce i propri divani letto nel cuore della regione Veneta in provincia di Padova, ma il bello è che non dovete spostarvi da casa per fare l’ordine. Perché non non c’è cosa più bella che scegliere il nuovo divano dal proprio divano!

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *