Non so voi ma a San Valentino non mi piace andare a cena fuori. E’ troppo scontata come serata, preferisco andarci in un qualsiasi altro giorno dell’anno. Non per questo è vietato festeggiare a casa, preparando magari una cena diversa dal solito. Piatti ricercati e particolari, buonissimi per il palato ma facili da cucinare. Vi do qualche idea così anche voi potrete stupire il vostro compagno e prenderlo per la gola!

Vi propongo due menù, uno di carne e uno di pesce, così da poter soddisfare tutti i palati!

MENU’ DI CARNE

Antipasto: Tortino di patate con cuori di Speck croccante

Antipasto-di-San-Valentino

Pelare una patata di medie dimensioni e affettarla sottilmente. Sbollentare in acqua salata le fette per un minuto, scolare e asciugarle con un canovaccio. A parte mescolare un uovo con poco latte, parmigiano, sale, pepe e noce moscata. Ungere uno stampo (possibilmente a forma di cuore per rimanere in tema) con olio, ricoprire le superfici interne con pangrattato e disporre le fettine di patate alternandole con il composto di uova e latte fino a raggiungere i 3/4 dello stampo. Cuocere in forno già caldo, circa 180 gradi, per 20 minuti. A cottura ultimata, decorare con fettine di speck ritagliate a forma di cuore e fatte abbrustolire in padella con un filo d’olio e servire caldo.

Primo: Risotto alla Barbera

risotto_al_barolo_san_valentino

Ingredienti

320 grammi di riso      50 grammi di burro

80 grammi di burro     80 grammi di Parmigiano Reggiano grattugiato

un litro di brodo di carne   3 dl di Barbera    1cipolla

Fate imbiondire la cipolla con il burro e la foglia di alloro. Aggiungete il riso e fate tostare, mescolando con un cucchiaio di legno. Abbassate la fiamma e versate il vino, aspettando che evapori. Portate il risotto a cottura aggiungendo il brodo bollente poco alla volta. Quando il riso è cotto al dente, togliete dal fuoco e mantecate con burro e formaggio. Impiattate con l’aiuto di uno stampino a forma di cuore.

Secondo : Tagliata di manzo con rucola e pomodorini

tagliata di manzo

Scaldate bene una pentola di ghisa, versatevi qualche granello di sale grosso , e adagiatevi la carne a temperatura ambiente, che farete cuocere 5 minuti per lato. Per la cottura, regolatevi in base allo spessore della carne e al grado di cottura da voi preferito; il migliore risultato è quando la carne all’interno risulta essere rosata ma non troppo cotta e asciutta.
Nel girare la carne, fate attenzione a non pungerla , per evitare di fare fuoriuscire i suoi liquidi. Togliete la carne dal fuoco, fatela “rilassare” qualche istante e poi, con taglio obliquo, riducetela a fettine di circa un paio di cm di spessore.
Disponete le fettine di carne sul lettino di rucola e pomodorini.

MENU’ DI PESCE

Antipasto: Cuori salati di sfoglia ripieni di salmone

2 tranci di salmone fresco    250 gr di ricotta   2 rotoli di pasta sfoglia

150 gr di spinacini freschi  aneto  2 uova  1 spicchio di aglio

Pulite il trancio di salmone privandolo delle spine e della pelle: fatelo rosolare  in una padella con un filo di olio e uno spicchio di aglio, spezzettatelo con il cucchiaio durante la cottura.

Una volta cotto il salmone fate rosolare anche gli spinacini baby. Mettete quindi il salmone in una ciotola e aggiungeteci la ricotta: amalgamate gli ingredienti aggiungendo un pizzico di pepe rosa e una manciata di aneto tritato.

Stendete la pasta sfoglia e ritagliate la forma dei cuoricini: posizionate al centro della metà dei cuoricini gli spinaci e copriteli quindi con un cucchiaio di salmone alla ricotta.

In una ciotola rompete le uova, tenetene solo il tuorlo e sbattetele leggermente: con un pennello ripassate quindi i bordi del cuore di pasta sfoglia.

Quindi posizionate il secondo cuore di pasta sfoglia sopra il ripieno e con una forchetta chiudete bene i bordi. Passate sulla superficie dei cuori una spennellata di uovo e quindi infornate a 180° per 20 minuti. 

Primo: Linguine con pesce spada

600 g di pasta lunga (spaghetti, bavette, linguine)

400 g di pesce spada fresco   200 g di pomodorini datterino o ciliegino

1/2 bicchiere di vino bianco2 spicchi  d’aglio e/o mezza cipolla bianca

olio  prezzemolo q.b. sale

Iniziare la preparazione del pesce spada tritando grossolanamente l’aglio e il prezzemolo. Lavare i pomodorini, privarli del picciolo e tagliarli a pezzetti. Mettere sul fuoco abbondante acqua salata e proseguire con la preparazione.Soffriggere il trito di aglio e prezzemolo con un filo d’olio extravergine di oliva. Al trito di aglio e prezzemolo è possibile aggiungere la cipolla, oppure sostituirla all’aglio per chi non lo gradisse.Quando l’aglio sarà ben soffritto aggiungere i pomodorini, salare e pepare. Lasciare appassire i pomodorini per alcuni minuti.Sfumare con il vino bianco. Lasciare evaporare e nel frattempo privare le fette di pesce spada dalla pelle e tagliarle a dadini.Aggiungere il pesce spada ai pomodorini, aggiustare eventualmente di sale e pepe e cuocere per pochi minuti.Cuocere la pasta; a cottura quasi ultimata, scolarla e saltarla in padella con il pesce spada.Servire con una spolverata di prezzemolo fresco tritato finemente.

Secondo: Salmone a cuore

salmone-a-cuore

400 gr di filetto di salmone
succo e scorza di mezzo limone
1 rametto di timo
qualche pomodorino
olio d’oliva qb
sale e peperoncino

Dopo avere ritagliato il salmone con il coppapasta apposito ricavando su ogni fetta la sagoma di un cuore, mettere a scaldare una piastra. Spennellare il pesce con poco olio e porlo sulla stessa. Adagiare sopra anche il timo, unire poco succo di limone e la sua scorza, del sale e del peperoncino a piacere ed infine i pomodorini tagliati a metà. Fare cuocere il tutto da ambo i lati, per non più di 5 minuti, quindi servire ben caldo.

Per finire un dessert che va bene per qualsiasi menù: Tortino al cioccolato dal cuore morbido

tortino al cioccolato200 gr di cioccolato fondente       150 gr di burro

100 gr di zucchero   3 uova   50 gr di farina    Un pizzico di sale

Fondere il cioccolato a bagnomaria, incorporare il burro morbido amalgamando fino a quando non risulterà completamente sciolto. In una terrina, sbattere le uova con lo zucchero. Aggiungere la farina, il sale e il cioccolato con il burro ormai fusi. Mescolare bene fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Versare il composto negli stampini dopo averli unti con il burro e mettere in freezer per circa un’ora. Attraverso questo procedimento, una volta infornati, cuoceranno velocemente fuori e lasceranno il cuore morbido dentro. Infornare per 10-12 minuti a 180°, non di più altrimenti rischiate di cuocere anche l’interno.

Scegliete il menù che più vi piace e ditemi come è andata la serata! Buon San Valentino a tutti!

Iscriviti alla newsletter e sarai avvisato ogni volta che pubblico un nuovo post!

[email-subscribers namefield=”YES” desc=”” group=”Public”]

Share

7 commenti su “La cena di San Valentino”

  1. Se presentassi un dolce a forma di cuore al mio compagno temo che mi girerebbe la testa al contrario come si fa per uccidere i polpi. Però carina l’idea che hai avuto, nemmeno noi andremo a mangiare fuori, e può farmi comodo un menù da preparare per cena! Il tortino di patate con lo speck poi è… *sbav *___*

  2. Anche noi non andremo a cena fuori per San Valentino…mai andati in realtà. Molto più bella una cenetta casalinga 😉 mi piacciono le tue proposte, semplici ma d’effetto. E mi hai dato un ottimo spunto col salmone, io di solito lo faccio panato in forno. A sto povero marito non posso fargli sempre mangiare dolci e tortini vari salati che preparo per il blog 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *