Categoria: Recensioni

Nappynat: rispetto per l’ambiente e qualità

Sapete bene ormai che per Gioia cerco di stare attenta sia a quello che mangia che a quello che indossa. Da quanto è nata ho cercato di trovare dei pannolini che non le creassero irritazione. Ne ho provati diversi, a partire da quelli all’aloe vera, a quelli forniti direttamente dall’ospedale, alle marche più famose, e più di una volta trovavo il suo sederino irritato. Stessa cosa per quanto riguardava le salviette del cambio, che poi infatti ho deciso di utilizzare solo quando sono fuori casa. Fortunatamente, dopo un pò di tentativi, qualche pannolino che non le crea irritazioni sono riuscita a trovarlo.. ma voi sapete quanto inquinano? Un pannolino per decomporsi impiega più o meno 400 anni!! Pensate a quanti pannolini usa vostro figlio durante la giornata e durante la sua vita prima dello spannolinamento. Senza considerare che i normali pannolini contengono petrolio e sostanze inquinanti. Fortunatamente ho scoperto l’azienda Nappynat. Nata appena da due anni, come fatta apposta per Gioia (hanno quasi la stessa età), è un azienda che punta tutto sul biologico e sull’ecosostenibilità. (altro…)

Share

Rimettiamoci in forma per l’estate con Fittea!

Fittea

La prova costume si avvicina. Per questo mi sono iscritta un mese fa in palestra! Ho fatto l’abbonamento fino a fine giugno e… me ne sto pentendo amaramente. Odio andare in palestra e soprattutto odio la sala pesi, ma non riesco a seguire un corso avendo poco tempo a disposizione in pausa pranzo. E di andarci la sera, dopo il lavoro o dopo cena non ne ho la minima intenzione. Quindi sto facendo questo grosso sacrificio per mettermi in forma in vista della stagione estiva, ormai alle porte. Da oggi però ho anche un nuovo aiuto. (altro…)

Share

L’ABC della merenda di Parmareggio

ABC-SNACK-BIO-3D

Il capitolo merenda si fa sempre più complicato con Gioia, sia perchè le alternative non sono molte, sia perchè si è stancata di mangiare sempre le stesse cose. Appena provo a tirare fuori lo yogurt dal frigo inizia a echeggiare per casa un forte no, stessa cosa se provo con la frutta, e non c’è modo di fargliela mangiare. Per questo sono sempre alla ricerca di alimenti sani e allo stesso tempo gustosi. Al supermercato ho scoperto L’ABC della merenda di Parmareggio. Ho avuto modo di provarla e mi è piaciuta fin da subito perchè è una merenda molto equilibrata dal punto di vista nutrizionale, e anche molto gustosa. Niente da invidiare alle merendine al cioccolato o alle patatine fritte, dal buon sapore ma piene di grassi. Ha un giusto bilanciamento tra carboidrati (50%), proteine (15%) e grassi (35%). (altro…)

Share

Il passeggino ultraleggero Quinny Yezz Air

Come tutti i bambini anche Gioia non ama più camminare. Quando muoveva i primi passi sembrava non volesse più stare sul passeggino. Poco dopo che stava seduta iniziava a dimenarsi e voleva scendere a tutti i costi. Quindi potete ben immaginare quanto potessi essere contenta io di portare a spasso un passeggino vuoto e correre dietro a lei.

Questa cosa iniziava a preoccuparmi, anche perchè ancora utilizzavo il passeggino del trio. Quindi un passeggino ben strutturato, solito, ma ovviamente pesante. (altro…)

Share

Bemini, il sacco nanna rivoluzionario

L’inverno è arrivato già da un pò e, come lo scorso anno, Gioia non vuole stare sotto le coperte. Non so se vi ricordate che avevo provato ad acquistare un sacco nanna per risolvere il problema. Da questo link potete leggere come era andata a finire.

Anche quest’anno il problema si è ripresentato. Gioia non sta ferma nel suo lettino. Si alza, si gira, accende la luce per bere, poi si rimette a dormire. Insomma era veramente impossibile pensare a farla stare coperta.

Il sacco nanna tradizionale era stato subito scartato in quanto non le dava libertà nei movimenti. Allora, stanca di svegliarmi ogni ora per coprirla, mi sono messa alla ricerca di una soluzione on-line. (altro…)

Share

Connie Tells, la nuova app per i bimbi 0-4!

Immaginate una mamma e suo figlio. Immaginate la curiosità sempre più forte di suo figlio di apprendere ed imparare cose nuove. Immaginate questa mamma che si inventa per lui storie magiche. Immaginate infine che queste storie le possano leggere tutti tramite un app.

Connie Tells, è questa l’innovativa app che racconta le fiabe ai vostri bambini. Nata da poco, già dispone di una raccolta di 4 fiabe per bambini da 0 a 4 anni. Tutte hanno come protagonisti degli animali. E tutte sono interattive. Il bambino può interagire con la fiaba. Può andare avanti o indietro nel racconto ed ascoltare in italiano ed inglese le parole chiave della storia. (altro…)

Share

Merenda al Latte MIO

Tutti i bambini hanno bisogno del calcio per crescere. Dove si trova in maggior quantità lo sappiamo tutti. Gioia, come molti altri bambini, non ama il latte. Dopo aver smesso di prendere quello materno non ha mai adorato l’altro. Di conseguenza ho sempre dovuto trovare alternative per farle ingurgitare un pò di latte.

Come tutte le mamme poi cerco di stare attenta a quello che mangia Gioia. Per merenda mi sono trovata molto bene con le Merende al Latte MIO della Nestlé. Sono prodotti specifici per bambini, con l’80% di latte e arricchiti di magnesio e calcio. Sono comodi anche quando si va al parco, (altro…)

Share

Sitter Italia

A gennaio vorrei iscrivere Gioia all’asilo nido e, considerando la possibilità che starà spesso male, vorrei avere oltre ai nonni, una baby sitter fidata da chiamare per le emergenze. Anche i nonni potrebbero avere dei contrattempi o stare male a loro volta e non mi sembra neanche giusto dover gravare sempre su di loro anche per avere due ore libere per andare dal parrucchiere o a fare un pó di compere.
Per questo ho scoperto da poco Sitter Italia. (altro…)

Share

Remmy, l’allarme salvavita 

Anche quest’anno al telegiornale è arrivata la struggente notizia di una bimba di 18 mesi dimenticata dalla mamma in auto. Genitori convinti di aver lasciato i propri figli all’asilo. Genitori sempre più di corsa, che devono gestire lavoro e famiglia e che spesso non hanno il tempo di riposarsi. Non hanno nemmeno tempo per accorgersi che nel seggiolino posteriore è seduto il proprio bambino ignaro della fine a cui andrà incontro. Non oso immaginare il dolore ed il rimpianto con cui vivranno  questi genitori, per non aver buttato uno sguardo in più sullo specchietto retrovisore. (altro…)

Share
Plugin for Social Media by Acurax Wordpress Design Studio
Visit Us On FacebookVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusVisit Us On PinterestVisit Us On Instagram